Aziende italiane alla ricerca di competenze STEM

Il 30% o più degli annunci di lavoro che richiedono competenze STEM rimane aperto per almeno 60 giorni.

Small-Business-Post-Job-IndeedIl nuovo anno scolastico e accademico è iniziato, e torna la domanda che spesso accompagna gli studi dei giovani: quali sono le competenze più richieste oggi nel mondo del lavoro? Basandosi sull’analisi degli annunci postati e delle ricerche effettuate sul dominio italiano del proprio portale negli ultimi 12 mesi, Indeed ha individuato in tecnologia, ingegneria e analisi dei dati gli ambiti caratterizzati dalle maggiori opportunità professionali, calcolando inoltre il talent mismatch, ovvero la discrepanza tra domanda e offerta.

In Italia è caccia alle competenze STEM

L’analisi evidenzia come nel nostro Paese esista un surplus di domanda da parte dei datori di lavoro per quanto riguarda le professioni a più alto contenuto tecnologico: “Gli sviluppi tecnologici e la crescente digitalizzazione stanno cambiando radicalmente la vita di tutti i giorni e il modo di lavorare” ha spiegato Dario D’Odorico, Country Manager di Indeed in Italia. “Non importa in quale settore operino, è un fenomeno che riguarda tutte le imprese. Va da sé che le ricerche di personale con una preparazione in campo scientifico-tecnologico e di analisi dei dati siano in crescita: le aziende hanno sviluppato la consapevolezza che la mancanza di personale con una adeguata formazione tecnica può ostacolare la produttività e la crescita. I nostri dati rivelano che la domanda da parte del mondo del lavoro supera il numero dei candidati con una formazione in linea con le richieste. Ciò significa che chi ha una formazione in materie afferenti all’area STEM è avvantaggiato e può scegliere tra un più ampio ventaglio di possibilità lavorative“.

Il 30% circa degli annunci per programmatori software e personale IT rimane scoperto per 60 giorni o più. Un dato simile si registra per gli annunci di ricerca di ingegneri elettrici e meccanici, mentre le percentuali salgono a oltre il 35% per la ricerca di professionisti nel campo dell’analisi dei dati e della matematica, a indicare una mancanza di risorse adatte a ricoprire queste posizioni. La carenza di matematici risulta più significativa rispetto alla media soprattutto in Puglia (44% delle ricerche scoperte per 60 giorni o più) e in Emilia Romagna (43%). La Toscana, invece, spicca per la mancanza di specialisti IT (48%). La ricerca più difficile in Lombardia, infine, è quella dei professionisti in ambito sportivo: il 50% degli annunci di ricerca rimane scoperto per almeno due mesi, anche se non va tanto meglio a chi cerca analisti (49%), matematici (35%) o esperti del medtech (31%).

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: