Innovazione è responsabilità: nasce SAP One Billion Lives

Grazie al progetto One Billion Lives, SAP Italia ha organizzato due eventi che hanno coinvolto circa 80 dipendenti nell’ideazione di iniziative volte alla promozione della crescita sostenibile delle città e all’inserimento nel mondo del lavoro di persone socialmente svantaggiate.

one_billion_livesCapacità di innovazione significa anche responsabilità sociale: in virtù della loro posizione, infatti, gli innovatori possono condurre azioni chiave per risolvere le principali problematiche delle società in cui operano. Da questa consapevolezza è nata SAP One Billion Lives, l’iniziativa che punta a migliorare la vita di un miliardo di persone attraverso lo sviluppo di un portfolio di iniziative agili, a impatto sostenibile e condivisibile, che operano con le dinamiche veloci di una startup.

Il programma parte con una prima fase di scouting tra i dipendenti, alla ricerca di persone con spirito imprenditoriale e voglia di realizzare un’idea con un impatto sociale su vasta scala. L’organizzazione di hackathon, di sessioni di design thinking e sfide di business game permette di attingere alla creatività dei dipendenti per raccogliere idee e disegnare nuovi progetti, accelerarne l’esecuzione e portarli a un livello di crescita ambiziosa. La fase di formazione prevede invece la preparazione dei dipendenti su come avviare e sviluppare nuove iniziative all’interno dell’azienda e in collaborazione con l’intero ecosistema SAP.

Nel nostro ruolo di innovatori non possiamo sottrarci all’impegno di fare qualcosa di importante per migliorare la vita delle persone, accrescere il benessere generale, aiutare il nostro pianeta a prosperare e offrire la possibilità di mostrare il proprio talento anche a chi ha avuto meno opportunità. SAP ha molto da dare, ha la tecnologia, le persone e le risorse utili per raggiungere questi scopi” ha spiegato Carla Masperi, Chief Operating Officer di SAP Italia. “Per stimolare il dibattito e portare idee ed esperienze che possono essere di aiuto ai nostri colleghi per ideare e sviluppare nuovi progetti in ottica SAP One Billion Lives, abbiamo voluto coinvolgere Roberta Cocco, che grazie alla sua conoscenza diretta dell’ambiente urbano e metropolitano ha offerto tantissimi spunti per impostare dei concept con app e sistemi innovativi che possano abilitare scenari di smart citizenship. È stato un piacere e un onore per noi ospitare l’Assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, che ringraziamo per la sua disponibilità. I nostri colleghi sono rimasti entusiasti della sua partecipazione e testimonianza”.

SAP One Billion Lives è il programma più importante di SAP in ambito di corporate social intrapreneurship. Il progetto è stato lanciato per la prima volta nel 2016 con un pilota a livello regionale in Asia, ed è poi stato implementato globalmente a tutti i dipendenti, fino ad essere esteso – a partire da quest’anno – anche ai clienti SAP. Durante l’edizione 2018 sono stati creati circa 500 progetti per far fronte a sfide e tematiche sensibili, come per esempio l’eliminazione del pregiudizio nei posti di lavoro e nelle fasi di assunzione, la riqualificazione e formazione di lavoratori emarginati, il miglioramento dell’individuazione, prevenzione e gestione di malattie e patologie croniche. La formazione imprenditoriale SAP.iO viene erogata attraverso venture partner presenti localmente in 10 sedi di SAP a livello mondiale.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: