Re-skilling e up-skilling – HEI anno 1 n. 1

È online il primo speciale HEI dedicato a re-skilling e up-skilling: quali strategie occorrono per garantirsi i collaboratori migliori, capaci di rispondere alle nuove esigenze del mercato? Ne abbiamo parlato con chi risponde a questa sfida tutti i giorni.

Speciale Re-skilling e up-skilling

Indice e abstract degli articoli

Run baby run: il mercato delle competenze non si ferma, Emma Pisati – HEI Human Experience InsightsHEI_1-2019-copertina

Aziende e recruiter stanno elaborando un'idea ben precisa del candidato ideale e delle skill più preziose. Per realizzare questo sogno, però, servono una nuova cultura della formazione e adeguate strategie di re-skill e up-skill.

Le domande dello speciale:

  1. Qual è la differenza tra re-skill e up-skill? Vengono utilizzati come sinonimi all'interno delle aziende o vengono loro riconosciute caratteristiche distinte e differenzianti?
  2. In quali circostanze risulta fondamentale elaborare e attuare una strategia di reskilling o up-skilling?
  3. Attualmente quali sono le skill alle quali le organizzazioni prestano maggiore attenzione? Dal vostro punto di vista ci sono competenze che al momento vengono erroneamente trascurate?
  4. Quanto sono diffusi il re-skilling e l'up-skilling all'interno delle imprese italiane?

Rispondono:

  • Geoffroy de Lestrange, Cornerstone OnDemand
  • Edoardo Zaccardi, Eudaimon
  • Maurizio Desiderio, F5 Networks
  • Maddalena Porta, Lyve

Per scaricare gratuitamente lo Speciale Re-skilling e up-skilling compila il form. Al termine apparirà il link per il download.

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: