Women’s value, se ne parla a Milano il 20 settembre

Un incontro che vuole essere insieme tavola rotonda, incubatore di idee e confronto tra eccellenze aziendali.

Il cambiamento e la crescita del nostro Paese passano anche attraverso la cultura sociale d’impresa, la valorizzazione del contributo delle donne e la tutela del loro doppio ruolo, professionale e familiare: questa la consapevolezza da cui prenderà le  mosse il convegno organizzato da Lyve (società di formazione aziendale) e Aidda (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda) con il patrocinio della Regione Lombardia, che si svolgerà a Milano il 20 settembre, dalle 10 alle 13:30, presso lo spazio Oikos in via Donatello 36.

Un incontro che vuol essere insieme tavola rotonda, incubatore di idee e confronto tra eccellenze aziendali, e che coinvolgerà professionisti Il_Valore_delle_Donne_Nel_welfare_Aziendaledi realtà diverse accomunati dal desiderio di condividere i risultati di case study di successo in ambito welfare.

Il valore delle donne nel welfare aziendale: i temi della giornata

Moderato da Maddalena Porta, presidente Lyve, l’evento vede in prima linea le azioni a supporto delle imprese di Regione Lombardia, presentate da Silvia Piani (Assessore regionale alle politiche per la famiglia, la genitorialità e le pari opportunità): tra queste, le reti territoriali per la conciliazione vita-lavoro, le azioni di sistema attuate sul territorio con il coordinamento delle agenzie di tutela della salute e di accompagnamento e supporto rivolte a micro, piccole e medie imprese e reti di imprese.

Trasformazione della famiglia e bilancio di welfare saranno invece i temi trattati da Enea Dallaglio (Gruppo MBS Consulting), attraverso i dati di una recente ricerca di Innovation Team. Claudio Della Monica (consulente del lavoro e welfare) farà un excursus sulle normative e le disposizioni nazionali in materia di benessere aziendale. L’avvocato Paola Polliani (studio Jenny.Avvocati) affronterà il ruolo della contrattazione collettiva nella regolazione del welfare. Testimonial di un case study di successo sarà Rosalia Dimartino, responsabile HR del Gruppo Prima che, nel 2016, ha avviato “Prima il welfare”, un importante progetto di ascolto e coinvolgimento in cui ogni lavoratore ha contribuito alla realizzazione di iniziative di welfare. Questo grazie anche a iniziative formative che, come argomenteranno Pierpaolo Pellisseri e Michela Berto di Generali Italia, rappresentano una fondamentale leva per il successo di azioni volte ad accrescere il benessere dei lavoratori in azienda. A chiusura della tavola rotonda, Margherita Franzoni (Presidente Aidda Delegazione Lombardia) illustrerà le nuove possibilità delle reti di imprese al femminile.

Per maggiori informazioni e per iscriversi, visitare la pagina dedicata.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: